RLS: cosa fare in caso di mancata elezione?

L’art. 47 del D. Lgs. 81/08 riporta che “in tutte le aziende o unità produttive” risulta obbligatoria la nomina di un Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza, RLS. Tuttavia, le modalità di designazione del RLS cambiano rispetto alle dimensioni dell’azienda: per aziende o unità produttive che contano fino a un massimo di 15 dipendenti, il RLS è eletto dai lavoratori stessi; in aziende o unità produttive con più di 15 dipendenti, il RLS è eletto o designato dai lavoratori all’interno delle rappresentanze sindacali aziendali (RSU).
La designazione del RLS è dunque di esclusiva competenza dei lavoratori o delle loro rappresentanze sindacali.

A scuola, la designazione del RLS avviene all’interno della RSU, secondo le modalità previste dal CCNQ del 07/05/97. Una volta nominato il loro rappresentante, il nominativo verrà comunicato ufficialmente al Dirigente Scolastico.
A questo punto, il Dirigente Scolastico ha l’obbligo di comunicare in via telematica all’INAIL il nominativo del RLS (art. 18, comma 1, lettera a del D. Lgs. 81/08 e circolare n. 13 INAIL 11/07/18).

Nel caso in cui la RSU, fra tutti i docenti e il personale ATA della scuola, non abbia individuato alcun soggetto disponibile ad accettare la designazione di RLS, il Dirigente scolastico dovrà farsi rilasciare dalla stessa RSU una dichiarazione scritta dalla quale emerga che alcun lavoratore dell’istituzione scolastica, dopo ogni possibile tentativo, si è dichiarato disponibile a ricoprire il ruolo di RLS.
Pertanto, trattandosi di una questione meramente endosindacale, il Dirigente scolastico dovrà segnalarla a tutte le Organizzazioni Sindacali presenti sul Territorio.
Inoltre, per le operazioni in materia di sicurezza per cui risulta obbligatorio consultare il RLS (V. art. 50, D. Lgs. 81/08), lo stesso D.S. dovrà redigere un apposito verbale da cui emerga chiaramente che il RLS non è stato consultato per mancata designazione da parte della RSU di Istituto.
Per svolgere le proprie funzioni, è necessario e obbligatorio seguire un corso di formazione per RLS in materia di sicurezza e salute, ai sensi dell’art. 50, comma 1, del D. Lgs. 81/08. I corsi base per RLS hanno una durata minima di 32 ore e possono svolgersi in modalità e-learning o tramite formazione in presenza. Inoltre, ogni anno, è necessario rinnovare la propria formazione con un corso di aggiornamento per RLS della durata minima di 4 ore per le imprese che impiegano dai 15 ai 50 lavoratori e 8 ore per le imprese con più di 50 lavoratori.

Contattami ora

Scrivimi un messaggio per richiedere maggiori informazioni o per avere un preventivo gratuito.

* Campi obbligatori

Tommaso BaroneP.Iva 01188450884
Tel 0298650469
Cell/Whatsapp  3200764367
Informazioni: info@tommasobarone.it
Consulenza: consulenza@tommasobarone.it

 

Sede Lombardia:

Via Mecenate 105
20138 Milano - IT
Tel 0298650005
Fax 0932094703
Cell/Whatsapp 3355992943