Dirigente Scolastico

Tutti gli obblighi del Dirigente Scolastico

In qualità di vertice della scuola, il Dirigente Scolastico ha moltissimi obblighi e responsabilità perché tutto funzioni correttamente.
Dalla sicurezza alle nomine degli addetti alla sicurezza e alla salute, dall’organizzazione interna ai rapporti con gli enti competenti. Ecco un elenco esaustivo dei loro obblighi, per tutti i dirigenti scolastici o per quanti semplicemente sentono il bisogno di una rinfrescata.
Infine, per rendere il lavoro del DS ancora più semplice, ho deciso di rendere disponibili tutti i modelli per verbali, comunicazioni e circolari previsti a norma di legge.
Buona lettura!

In quanto responsabile della sicurezza della scuola, il Dirigente scolastico ha una serie di obblighi e adempimenti secondo quanto previsto dagli artt. 17 e 18 del Dlgs 81/08. Vediamoli insieme:

Articolo 17 - Obblighi del datore di lavoro non delegabili

1. Il datore di lavoro non può delegare le seguenti attività:

a) la valutazione dei rischi e la conseguente elaborazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) previsto dall'art. 28;

b) la designazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione.

Articolo 18 - Obblighi del datore di lavoro e del dirigente

1. Il datore di lavoro, che esercita le attività di cui all'art. 3, e i dirigenti, che organizzano e dirigono le stesse attività secondo le attribuzioni e competenze ad essi conferite, devono:

a) nominare il medico competente per la sorveglianza sanitaria nei casi previsti dal presente decreto legislativo;

b) designare preventivamente i lavoratori incaricati di attuare le misure di prevenzione degli incendi e per la lotta antincendio, di attuare le misure di evacuazione dei luoghi di lavoro in caso di pericolo grave e immediato, e quelli di attuare le misure di salvataggio, primo soccorso e gestione dell'emergenza;

c) fornire ai lavoratori i necessari e idonei dispositivi di protezione individuale, sentito il responsabile del servizio di prevenzione e protezione e il medico competente, ove presente;

d) richiedere ai singoli lavoratori l'osservanza delle norme vigenti e delle disposizioni aziendali in materia di sicurezza e di igiene del lavoro, nonché di uso dei mezzi di protezione collettivi e dei dispositivi di protezione individuali messi a loro disposizione;

e) adempiere agli obblighi di informazione, formazione e addestramento di cui agli articoli 36 e 37;

f) consentire ai lavoratori di verificare l'applicazione delle misure di sicurezza e di protezione della salute, tramite il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza;

g) nelle unità produttive con più di 15 lavoratori, convocare la riunione periodica di questi, come previsto dall’articolo 35;

h) aggiornare le misure di prevenzione a seconda dei mutamenti organizzativi e produttivi rilevanti ai fini della salute e sicurezza del lavoro, o in relazione al grado di evoluzione della tecnica della prevenzione e della protezione;

i) comunicare annualmente all'INAIL i nominativi dei rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

2. Il datore di lavoro fornisce informazioni al servizio di prevenzione e protezione ed al medico competente in merito a:

a) la natura dei rischi;

b) l’organizzazione del lavoro, la programmazione e l'attuazione delle misure preventive e protettive;

c) la descrizione degli impianti e dei processi produttivi;

d) i dati relativi agli infortuni sul lavoro e quelli relativi alle malattie professionali che comportino un’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento, già comunicati all’INAIL o all’IPSEMA, come disposto al comma 1 lettera r);

e) i provvedimenti adottati dagli organi di vigilanza.

3. Restano a carico dell'amministrazione, tenuta alla loro fornitura e manutenzione per effetto di norme o convenzioni, gli obblighi relativi agli interventi strutturali e di manutenzione necessari per assicurare, ai sensi del presente decreto legislativo, la sicurezza dei locali e degli edifici assegnati in uso a pubbliche amministrazioni o a pubblici uffici, ivi comprese le istituzioni scolastiche ed educative.
In tal caso, gli obblighi previsti dal presente decreto legislativo si intendono assolti, da parte dei dirigenti o funzionari preposti agli uffici interessati, con la richiesta del loro adempimento all'amministrazione competente o al soggetto che ne ha l'obbligo giuridico.

Ratifica RLS

Presa d'atto da parte del DS dell'avvenuta elezione del RLS

€ 4,99

Elezione RLS da RSU

Risultato delle Elezioni per il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

€ 4,99

Nomina RSPP

Lettera per la designazione del Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

€ 4,99

Stato della Formazione

Prospetto della formazione dei lavoratori all'interno dell'Istituzione scolastica

€ 4,99

Modello Evacuazione Classi

Modulo da utilizzare in caso di evacuazione e modulo per l'esercitazione di esodo.

€ 4,99

Prospetto Generale Evacuazione

Prospetto Generale Evacuazione + Modulo di Evacuazione Personale della scuola non in classe + Ver...

€ 4,99

Nomina Preposti

Lettera per la designazione di Preposto

€ 4,99

Organizzazione del Lavoro

Prospetto dell'Organizzazione del Lavoro interna all'Istituzione scolastica

€ 4,99

Diario Manutenzioni

Cronologia della gestione della manutenzione delle attrezzature di lavoro

€ 19,99

Contattami ora

Scrivimi un messaggio per richiedere maggiori informazioni o per avere un preventivo gratuito.

* Campi obbligatori

Tommaso BaroneP.Iva 01188450884
Tel 0298650469
Cell/Whatsapp  3337917157
Informazioni: info@tommasobarone.it
Consulenza: consulenza@tommasobarone.it

 

Via Mecenate 105
20138 Milano - IT

Clicca sul link: https://goo.gl/maps/isfZtJVa7XN2